sabato 2 dicembre 2017

Letture di Novembre

Ciao a tutti!
Come state? Sta nevicando anche da voi? Da me sì, ho passato tutta la mattina a spalare la neve e adesso mi rilasso un po' parlandovi delle mie letture di Novembre. E' stato un mese ricco di letture e tutte fantastiche!!

Il primo libro è stato L'invenzione di Hugo Cabret di Brian Selznick. Ve ne ho già parlato fin troppo, quindi non mi soffermerò più.
Risultati immagini per l'invenzione di hugo cabret


Il secondo libro è stato Senza Filtri di Lily Collins.
Non vedevo l'ora di parlarvi di questo fantastico libro. Mi ha aiutato tantissimo a non sentirmi sola e che si può uscire dalle situazione difficili. Io amo Lily Collins già come attrice, ma adesso la amo ancora di più!!
Risultati immagini per lily collins senza filtri
In parte autobiografia, in parte inspirational, in questo libro Lily Collins ci regala le sue riflessioni su tutti gli argomenti che toccano da vicino ogni ragazza: l'immagine del proprio corpo, gli amori, le amicizie, la famiglia
E lo fa a partire da se stessa. Per la prima volta condivide la sua vita e i suoi segreti più profondi, mostrando che anche lei ha sperimentato il dolore. Anche lei sa che cosa vuol dire vivere per metà nella luce e per metà nel buio. Anche lei sa cosa vuol dire lottare per salvarsi. Per Lily, significa guardarsi allo specchio e amarsi, accettare di essere strani, vulnerabili, ma proprio per questo meravigliosi. E spesso per riuscire a fare quel piccolo grande passo basta qualcuno che ti prenda la mano e ti dica che non sei solo.

Il terzo libro è stato Dovremmo essere tutti Femministi di Chimamanda ngozi Adichie.
Non avevo mai letto nulla del genere e mi è piaciuto. Lo voluto leggere solo per curiosità e perchè su youtube ne parlavano tutti.
Immagine correlata

Poi ho letto La sovrana lettrice di Alan Bennett. Mi è piaciuto moltissimo, anche se non lo trovato così divertente come dicono, ma molto bello e simpatico.
Risultati immagini per la sovrana lettrice
A una cena ufficiale, circostanza che generalmente non si presta a un disinvolto scambio di idee, la regina d’Inghilterra chiede al presidente francese se ha mai letto Jean Genet. Ora, se il personaggio pubblico noto per avere emesso, nella sua carriera, il minor numero di parole arrischia una domanda del genere, qualcosa deve essere successo. E in effetti è successo qualcosa di semplice, ma dalle conseguenze incalcolabili: per un puro accidente, la sovrana ha scoperto quegli oggetti strani che sono i libri, non può più farne a meno e cerca di trasmettere il virus della lettura a chiunque incontri sul suo cammino. Con quali ripercussioni sul suo entourage, sui sudditi, sui servizi di sicurezza e soprattutto sui lettori lo scoprirà solo chi arriverà all’ultima pagina, anzi all’ultima riga. Perché oltre alle irrefrenabili risate questa storia ci regala un sopraffino colpo di scena – uno di quei lampi di genio che ci fanno capire come mai Alan Bennett sia considerato un grande maestro del comico e del teatro contemporaneo.

Poi ho letto noi siamo tutto di Nicola Yoon. Anche questo mi è piaciuto molto. Ne sono venuta a conoscenza perchè uno dei miei attori preferiti -Nick Robinson- è il protagonista maschile di questa storia.

















Madeline Whittier è allergica al mondo. Soffre infatti di una patologia tanto rara quanto nota, che non le permette di entrare in contatto con il mondo esterno. Per questo non esce di casa, non l'ha mai fatto in diciassette anni. Mai un respiro d'aria fresca, né un raggio di sole caldo sul viso. Le uniche persone che può frequentare sono sua madre e la sua infermiera, Carla. Finché, un giorno, un camion di una ditta di traslochi si ferma nella sua via. Madeline è alla finestra quando vede... lui. Il nuovo vicino. Alto, magro e vestito di nero dalla testa ai piedi: maglietta nera, jeans neri, scarpe da ginnastica nere e un berretto nero di maglia che gli nasconde completamente i capelli. Il suo nome è Olly. I loro sguardi si incrociano per un secondo. E anche se nella vita è impossibile prevedere sempre tutto, in quel secondo Madeline prevede che si innamorerà di lui. Anzi, ne è sicura. Come è quasi sicura che sarà un disastro. Perché, per la prima volta, quello che ha non le basta più. E per vivere anche solo un giorno perfetto è pronta a rischiare tutto. Tutto. Bestseller n°1 del New York Times, e tuttora ai vertici delle classifiche negli Stati Uniti a oltre un anno di distanza dall'uscita, lo struggente e romantico romanzo d'esordio di Nicola Yoon è in corso di pubblicazione in 38 Paesi, e presto arriverà nelle sale cinematografiche l'omonimo film. Noi siamo tutto è una storia dolce e commovente, un libro destinato a diventare un cult.

Infine ho letto Player One di Ernest Cline.
Un libro fantastico! Lo finito giusto oggi ed è stato fantastico! Malgrado in certi punti del libro volessi prendere a sberle sia il protagonista che altri personaggi, mi è piaciuto molto! Non vedo l'ora di vedere il film!
Risultati immagini per player one
Nel 2045 la Terra è un pianeta sovrappopolato e inquinato, in cui la maggior parte degli individui vive in stato di indigenza e le fonti energetiche sono quasi del tutto esaurite. L'unico svago per le persone comuni è OASIS, un mondo virtuale ideato dal programmatore James Halliday a cui si può accedere gratuitamente grazie a un semplice visore e a un paio di guanti aptici.
Alla morte di Halliday si scopre che ha lasciato in eredità il suo mondo virtuale (che vale miliardi di dollari) alla prima persona che riuscirà a risolvere una serie di indovinelli e giochi di intelligenza disseminati nell'universo di OASIS. Milioni di persone (soprannominati Gunter, ossia egg hunter) decidono di cimentarsi nell'impresa, e fra questi c'è Wade Owen Watts, un diciottenne nerd sovrappeso appassionato di videogamesgiochi di ruolo e della cultura degli anni ottanta in generale.
Wade ha un vantaggio rispetto a molti Gunter: è cresciuto nel mito di Halliday, conosce tutto della sua vita e dei suoi gusti personali, e questo potrebbe rappresentare un notevole vantaggio per la risoluzione degli intricati enigmi. Ma l'opportunità di mettere le mani su OASIS ha attirato anche la IOI, una potente multinazionale pronta a tutto pur di vincere la sfida.

Bene queste erano le mie letture, spero vi siano piaciute! Grazie di aver letto anche oggi!
A presto!!

venerdì 1 dicembre 2017

Film di Novembre

Ciao a tutti!
Oggi sono qui per parlarvi dei film che ho visto nel mese di Novembre. Non sono stati moltissimi, ma spero vi piacciano comunque.

Il primo film è stato Outcast L'ultimo Templare.

Immagine correlata
Questo film mi è piaciuto moltissimo. Amo i combattimenti e i samurai, quindi è il mio film, non potevo perdermelo.
Trama:
Immagine correlataL'anziano imperatore della Cina, prima di morire, nomina erede il figlio più giovane, Shing, appena quattordicenne, consegnandogli il sigillo del regno. L'altro figlio, rivendicando il trono, dapprima uccide il padre accoltellandolo, poi inizia a dare la caccia all'erede, nel frattempo fuggito dal palazzo insieme alla sorella Liu. Inseguiti e arrestati dalle numerose "guardie nere" del principe usurpatore - frattanto impossessatosi del trono - vengono liberati da un giovane, già cavaliere templare e reduce dalle Crociate, Jacob, indebolito dai continui incubi di guerra e dall'oppio. Con l'aiuto di Jacob e del suo mentore, il crociato-bandito Gallain, noto anche come il bianco fantasma, il giovane principe Shing potrà finalmente salire al trono.



Secondo film è stato Hugo Cabret.
Risultati immagini per hugo cabret film
Ve ne ho già parlato in un post apposta, quindi non mi soffermerò molto. Mi è piaciuto molto, l'ho visto o meglio rivisto subito dopo aver letto il libro.
Trama:
Hugo Cabret è un orfano dodicenne che vive nascosto in una stazione ferroviaria a Parigi degli anni trenta. Hugo viveva con il padre, morto a causa di un incendio che avvenne al museo dove lavorava. Quando muore anche lo zio con cui viveva, manutentore degli orologi della stazione, il ragazzo è costretto a controllare lui gli orologi e a rubare ciò che gli serve per sopravvivere. Di suo padre gli è rimasto un robot meccanico trovato nel museo, dove era stato dimenticato chissà per quanto tempo e che era miracolosamente sfuggito all'incendio nel quale l'uomo ha perso la vita.
Hugo instaura così un rapporto speciale con l'automa da riparare, una relazione dai risvolti misteriosi che sembra metterlo in contatto con l'anima del papà. In realtà l'automa è stato costruito dal famoso regista Georges Méliès, che ora gestisce un chiosco di giocattoli alla stazione, con cui il ragazzo entra in contatto dopo che si era fatto scoprire a rubare dal chiosco dei pezzi meccanici per riparare il robot. Méliès ha abbandonato l'attività cinematografica in quanto la guerra lo mandò in rovina e in un incidente morì un suo fidato collaboratore, di cui lui ora accudisce la figlia. Il film racconta la storia romanzata della riscoperta e del riconoscimento dell'opera di Méliès da parte delle autorità ufficiali e della critica cinematografica.

Terzo e ultimo film, è stato Wargames. E' un film del 1983 e l'ho visto perchè ne ha parlato Ernest Cline nel suo libro Player One che sto leggendo. Mi è piaciuto moltissimo, tranne i personaggi che mi hanno irritato.
Risultati immagini per wargames
Trama:
Seattle il giovane David Lightman, appassionato di informatica, è un abile e promettente hacker che vuole introdursi nel computer di una nota casa di videogiochi, la Protovision, che sta per lanciare una collana di nuovi prodotti. Tentando di connettersi a tutti i computer dello stesso stato in cui ha sede l'azienda, la California, il ragazzo riesce invece a raggiungere un supercomputer del NORAD studiato per rispondere ad un attacco missilistico: lo WOPR (War Operation Plan Response). Questo calcolatore, ubicato nella base fortezza di comando NORAD, valuta azioni e contromosse ad un eventuale attacco russo basandosi sull'esecuzione di numerosi giochi strategici: una volta letto l'elenco di tali giochi, David si convince di aver raggiunto la Protovision ed inizia una partita a Guerra Termonucleare Globale contro lo WOPR, partita nella quale assume il ruolo dei sovietici.
Dopo pochi minuti David deve abbandonare la connessione, ma il supercomputer ha già allarmato gli stati maggiori dell'esercito segnalando un attacco nucleare imminente, che portano lo stato della difesa (DEFCON) degli Stati Uniti d'America sempre più verso la guerra; infatti se per il ragazzo si tratta solamente di un gioco, così non è per il calcolatore che non discriminando fra realtà virtuale e realtà effettiva, continua con le proprie mosse difensive. Queste mosse si concretizzano, arrivando fino al punto di attirare l'attenzione dei russi che le considereranno come vere e proprie provocazioni, ed iniziano a loro volta a prepararsi al peggio.
Il ragazzo viene presto localizzato ed interrogato ma, al racconto dell'accaduto, nessuno gli crede; a peggiorare le cose, lo WOPR si ostina a cercarlo per continuare la partita e, all'ennesima mossa del programma, David, creduto responsabile, viene arrestato per spionaggio. Riesce a fuggire, ma deve mettersi in contatto col professor Stephen Falken, creatore del sistema, per cercare di fermarlo. Reso cinico e disilluso dalla constatazione che i suoi sforzi nel campo della cibernetica e dell'intelligenza artificiale sono stati messi al servizio dell'establishment militare, Falken da molti anni ormai si è ritirato a vita privata su di un'isola, dedicandosi alla paleontologia e allo studio dei dinosauri.
Quando tutto sembra ormai perduto David riesce a toccare l'animo dello scienziato: ricordando come la password di accesso alla backdoor dello WOPR fosse "Joshua", nome del figlioletto morto con la madre in un incidente. Il giovane chiede a Falken se permetterebbe la distruzione del mondo anche nel caso che suo figlio fosse ancora vivo. Lo scienziato si convince ad aiutare David e insieme a lui torna al NORAD, penetrando nella sala di guerra prima che l'enorme porta blindata la sigilli dal mondo esterno.
David e Falken convincono il generale Beringer, capo di stato maggiore delle forze armate, ad attendere i primi impatti prima di ordinare ritorsioni, certi che i tracciati missilistici e di bombardieri sovietici che gli schermi del NORAD mostrano in avvicinamento siano in realtà frutto della partita giocata da David. Nonostante l'immenso rischio che ciò comporta, il generale Beringer acconsente e, mentre gli schermi della sala riportano la distruzione totale di numerose basi e installazioni militari, il contatto radio diretto con gli obiettivi accerta che essi sono del tutto integri.
La situazione sembra risolta, ma la stessa esclusione del fattore umano, caldeggiata dagli ingegneri informatici, sembra rivoltarsi contro i suoi ideatori: lo WOPR prepara comunque la contromossa e, grazie al collegamento diretto coi silos missilistici, non ha bisogno altro che di usare un algoritmo brute force: inizia cioè a inviarvi tutti i codici possibili, dato che uno di essi è sicuramente quello giusto.
A pochi istanti dal lancio dei missili tuttavia è David a salvare la situazione, ordinando al sistema di giocare a Tris contro se stesso: le partite si arrestano l'una dopo l'altra in situazione di stallo e a quel punto Joshua avvia una simulazione di guerra dopo l'altra, tralasciando così la ricerca dei codici di lancio, che peraltro aveva già trovato. Dopo aver ottenuto anche qui una sequenza di risultati identici: "Vincitore: Nessuno", apprende finalmente che in certe situazioni:
« L'unica mossa vincente è non giocare. »
Joshua interrompe così la partita e, riconosciuto il suo creatore, lo invita a giocare una partita a scacchi.

 Risultati immagini per wargames

Il post è finito, spero vi sia piaciuto. Grazie di aver letto anche oggi!!
A presto!!

mercoledì 29 novembre 2017

Descriviti con i libri!


Ciao a tutti!
Oggi sono qui per farvi un book tag davvero molto carino. Si chiama Descriviti con i libri, così potrete conoscermi meglio.
Ma prima di iniziare vorrei taggare il blog https://bookcoffeesite.wordpress.com/ sono molto curiosa di sapere le sue risposte.
Ma ora iniziamo.
1) sei maschio o femmina?
Io ho scelto Noi siamo tutto di Nicola Yoon per la protagonista femminile, Maddy.
2) Descriviti.
Cuore d'inchiostro di Cornelia Funk.
Risultati immagini per cuore d'inchiostro

3) Cosa pensano le persone quando sono con te?
Il giro del mondo in 80 giorni.
Risultati immagini per il giro del mondo in 80 giorni libro

4) Descriviti  la tua relazione precedente.
Cime Tempestose di Emily Brontè.
Immagine correlata

5) Descrivi la tua relazione corrente.
Conflitto D'onore di Brenda Joyce
Risultati immagini per conflitto d'onore

6) Dove vorresti trovarti?
Io rispondo il mondo di Player One, Oasis.
Risultati immagini per player one

7) Come ti senti nei confronti dell'amore?
Il piccolo principe.
Risultati immagini per il piccolo principe

8) Come descriveresti la vita?
Le avventure di Tom Sawyer di Mark Twain.
9) Cosa chiederesti con un solo desiderio?
Alice From Wonderland di Alessia Coppola.
Risultati immagini per alice from wonderland alessia coppola

10) Di qualcosa di Saggio.
Non so chi sei ma io sono qui di Becky Albertalli.
11) Una musica
Fallen di Lauren Kate perchè non sapevo cosa mettere.
Immagine correlata
12) Chi o cosa temi?
Se fosse per sempre. Temo i fantasmi e il poco tempo che abbiamo.
Risultati immagini per se solo fosse per sempre libro

13) Un rimpianto?
Un infausto inizio.
Risultati immagini per un infausto inizio libro

14) Un consiglio per chi è più giovane?
Matilde di Roald Rahl.
Risultati immagini per matilde di roald dahl

15) Da evitare accuratamente.
Ora io non ho capito se si non si deve consigliare un libro o se è riferito a una cosa che dovresti evitare, ma ho scelto Dark Shadows La maledizione di Angelique.
Risultati immagini per dark shadows libro

Il book tag è finito, grazie per aver letto! Spero vi sia piaciuto!


domenica 26 novembre 2017

Reading Challenge Natalizia 2

Ciao a tutti!
Oggi sono qui per ricordate a tutti voi che domani inizia la fantastica Challenge di Natale creata in collaborazione con il magnifico blog https://bookcoffeesite.wordpress.com/
Spero molto che parteciperete. Io sono molto emozionata e non vedo l'ora!! E' una cosa nuova per me e sono contenta di poterlo fare!!
Sei pronti?  Il tema di domani è la bevanda natalizia!!
Sono molto curiosa di sapere cosa scegliere di bevanda Natalizia!!
Informazioni per sapere come partecipare https://lepassionidiastrid.blogspot.it/2017/11/reading-challenge-di-natale.html
Grazie ancora e spero che parteciperete in tanto!!

giovedì 23 novembre 2017

The End of the Year Book tag

Ciao a tutti!
Oggi sono qui per proporvi un book tag molto carino. E' uyn book tag per la fine dell'anno che si sta avvicinando sempre di più.
Ma iniziamo con le domande.

1) Ci sono dei libri che hai iniziato quest'anno e che hai bisogno di finire?
Allora più o meno direi di sì. In un Wrap Up vi ho detto che avevo finito Il miniaturista di Jessie Burton e Percy Jackson e la battaglia del labirinto e basta credo, ma questi gli ho finiti come vi ho detto. Poi ci sono dei libri che ho iniziato un po' di tempo fa, ma non mi ricordo nel dettaglio quello che ho letto, quindi devo riprenderli. Perciò alla fine la mia risposta e più o meno no.

2) Hai un libro autunnale che sia da transizione per la fine dell'anno?
No direi di no. Ho letto Hugo Cabret e quella per me è una lettura autunnale, quindi direi di no. Sinceramente ho un libro per Natale, ma autunnale direi che ho letto più o meno in questo periodo molti libri autunnali.

3) C'è qualche nuova uscita che stai aspettando?
No non mi sembra, tutti i libri che vorrei sono qua usciti.

4) Quali sono tre libri che cui leggere prima che finisca l'anno?
Allora, il primo e il libro che sto attualmente leggendo, Player One di Ernest Cline che presto uscirà il film se non sbaglio. Poi la lettura per Natale che è Canto di Natale di Charles Dickens e infine Hyperversum di Cecilia Randall. Non so se c'è la farò, ma ci proverò, dato che Hyperversum è un bel mattoncino e anche Player One quello che sto leggendo, non è da meno.
Risultati immagini per player oneRisultati immagini per charles dickens canto di nataleRisultati immagini per hyperversum

5) C'è un libro che pensi potrebbe scioccarti e diventare il tuo libro preferito dell'anno?
Non so...non voglio farmi troppe aspettative, ma direi che comunque alla fine dell'anno vi posterò i miei libri preferiti dell'anno e non.

6) Hai già fatto dei piani per le letture del 2018?
No direi di no, ma so che vorrei finire tutte le serie che ho iniziato, ovviamente se sono già stati pubblicati tutti i libri.

Bene, questo era il book tag. Mi sono divertita molto a farlo. Fatemi sapere le vostre risposte, sono curiosa.
Grazie di aver letto e ci vediamo presto!

lunedì 20 novembre 2017

Reading Challenge di Natale

Ciao a tutti!
Oggi sono qui per proporvi una cosa nuova e davvero speciale per me, una reading challenge di Natale in collaborazione con un blog molto bello e speciale, https://bookcoffeesite.wordpress.com/
La nostra intenzione è creare qualcosa di natalizio e speciale anche qui sui blog per far passare insieme un Natale ancora più magico del solito!
Ora vi spiego come partecipare alla Challenge.
In cosa consiste?
Si tratta di una Challenge a tema Natalizio, che si svolgerà sia su instagram che sul blog.
Per Partecipare:

  1. Essere iscritti al mio Blog e al blog https://bookcoffeesite.wordpress.com/
  2. Seguire i nostri profili instagram:


Durata:
La durata sarà di un mese a partire da Lunedì 27 novembre e terminerà il 25 dicembre.
Come si svolge:
Si tratta di pubblicare due volte a settimana una foto a tema di Natale e i soggetti ritratti potranno essere libri, film, dolci, decorazioni, canzoni, ecc... Qualunque cosa vi ricordi il NATALE!
Scriveremo per ogni giorno un "titolo" così da guidarvi nella scelta dello scatto. La foto dovrà essere pubblicata su instagram con #NataleNeiBlog e con citati i nostri profili.
Noi selezioneremo poi le foto più belle e dedicheremo a queste e ai loro autori uno spazio nel nostro blog e nella nostra pagina Instagram.
Temi delle foto:
Lunedì 27: Una bevanda Natalizia.
Giovedì 30: Descrivere il Natale con una citazione.
Lunedì 4: Il libro che avete scelto di leggere nel periodo Natalizio
Giovedì 7: Dolce Natalizio
Lunedì 11: La canzone natalizia che state ascoltando
Giovedì 14: anime, telefilm o film natalizio
Lunedì 18: Una poesia di Natale
Giovedì 21: Decorazioni di Natale
Lunedì 25: Foto libera che ritragga cos'è per voi il NATALE!

Bene questa è la Reading Challenge che vi proponiamoci per questo Natale! Spero che parteciperete in tanto!
Grazie di aver letto anche oggi e ci vediamo presto!! 

giovedì 16 novembre 2017

Preferiti del mese di Ottobre

Ciao a tutti!
Oggi sono tornata con i preferiti del mese di Ottobre.
Questo mese è stato ricco di avvenimenti sia negativi che positivi ovviamente. Sto leggendo abbastanza e di questo ne sono molto felice, mi stanno anche molto entusiasmando.
Ma adesso iniziamo con i preferiti.

FILM:
The tourist. Un film di cui vi ho già parlato dei film del mese di ottobre. Fantastico!!
Risultati immagini per the tourist

TELEFILM:
Allora qua è molto difficile. Nel mese di Ottobre non ho visto molti telefilm, al contrario di questo mese, ma comunque alla fine ho scelto The Middle.
The Middle è uno dei miei telefilm preferiti, parla di una famiglia americana e della loro vita. Io la amo! Siamo già alla nona stagione purtroppo, ma la amo moltissimo ancora!

Risultati immagini per the middle

CANZONE:
Allora la canzone è Someone's Watching Over Me di Hilary Duff.

SCRITTORE:
Allora io direi Rick Riordan, l'autore che ha scritto PErcy Jackson. Io amo questa saga!! Devo ancora leggere l'ultimo volume!

PERSONAGGIO LETTERARIO:
Qua mi dispiace ma metto un personaggio di Percy Jackson, che è Nick DiAngelo figlio del Dio Ade. Io lo amato del libro La Battaglia del Labirinto, 4 volume della saga.

ATTORE:
Io ho scelto, Atticus Shaffer che interpreta Brick nella serie di The Middle. Brick ama leggere ed è il
mio personaggio preferito della serie oltre alla mamma e la amica di Sue, che è la loro unica figlia.
Immagine correlata


ATTRICE:
Qua ho scelto Patricia Heaton sempre di The Middle.

Risultati immagini per Patricia Heaton

CANTANTE:
Hilary Duff.
Risultati immagini per hilary duff

Bene anche questo post è giunto al termine, spero vi sia piaciuto.
Grazie di aver letto anche oggi!!